smettere di fumare risparmio

Quanto si risparmia smettendo di fumare?

In Italia, c’è una grossa percentuale di persone che fanno uso di tabacco, che siano sigarette o tabacco che viene rollato. Purtroppo, però, fumare tabacco crea una grossa dipendenza, infatti chi ne fa uso, sente spesso il bisogno di una sostanza che causa una grossa dipendenza: la nicotina, un alcaloide del tabacco.

Essa è un liquido oleoso incolore, presente nelle foglie del tabacco, che ha un’azione eccitante sul sistema nervoso centrale e periferico. La nicotina è un veleno neurotossico, che causa circa al 60% di fumatori, la dipendenza.

Fumando una sigaretta, la nicotina arriva nei polmoni in circa 10 secondi, passa nel sangue e nel sistema nervoso centrale. I neuroni permettono il rilascio di alcuni neurotrasmettitori. La nicotina rilascia adrenalina, dopamina, serotonina, beta-endorfina, vasopressina e acetolchina. Ogni trasmettitore, induce degli effetti sull’ organismo, che facilitano la dipendenza da nicotina.

  • VASOPRESSINA: migliora la memoria;
  • SEROTONINA: migliore l’umore e riduce l’appetito;
  • ACETOLCLINA: eccitante, migliora la percezione;
  • NOREPINEFRINA: eccitante, riduce l’appetito;
  • BETA-ENDORFINA: riduce lo stato di paura e tensione;
  • DOPAMINA: Induce gioia, riduce l’appetito. ( questa sostanza viene prodotta anche dall’ alcool e dalla maggior parte delle droghe)

Proprio per questi motivi, la nicotina induce dipendenza.
La nicotina ha un effetto psicoattivo, che induce ad un miglioramento delle capacità mnemoniche, inibisce l’appetito e migliora l’umore. Questi effetti sono molto simili agli effetti dell’ alcool e delle droghe, ma sono effetti a breve termine. L’effetto raggiunto, dipende dalla situazione personale di partenza, per esempio, se si è stressati, tristi, felici o stanchi e dalla dose di nicotina assunta.

Danni causati dalla sigaretta

Fumare sigarette, porta a danni seri per il nostro organismo, come per esempio:

 

  • Per l’apparato circolatorio: infatti le sostanze tossiche presenti nelle sigarette, portano ad un restringimento dei vasi sanguigni, un innalzamento della pressione arteriosa, un incremento del battito cardiaco, una riduzione dei livelli di ossigeno, trasportati dall’ emoglobina del sangue. Tutte queste conseguenze, favoriscono l’insorgenza di ictus e attacco di cuore.
  • I polmoni: essi sono formati da un muco e ciglia, che servono per combattere le sostanze pericolose che penetrano nel nostro organismo con la respirazione. Le sostanze tossiche assunte con il fumo, distruggono le ciglia e questo non permette di espellere il muco, che si riempie di sostanze cancerogene. Questo causa malattie polmonari, come enfisema polmonare e tumore ai polmoni.
  • Il tratto digestivo: Il fumo indebolisce la mucosa interna dello stomaco. A livello esofageo, le sostanze dannose del fumo, possono favorire all’insorgenza della malattia da reflusso gastro-esofageo.
  • La bocca e la gola: il fumo è responsabile dell’alito cattivo, gengivite e ingiallimento dei denti, calo del senso del gusto. Ancora più grave, può causare tumori alla bocca, come alle labbra, alla lingua, ma anche alla laringe, alla gola e alle corde vocali.
  • La pelle: il fumo causa invecchiamento cutaneo, favorisce la comparsa di rughe intorno alla bocca e agli occhi.
  • I capelli: i capelli di un fumatore tendono ad essere più secchi e fragili, questo a causa della costrizione dei vasi sanguigni.
  • L’apparato riproduttivo: Le sostanze tossiche, nell’uomo causano impotenza. Nelle donne, possono provocare un calo di fertilità, infezioni da Papilloma Virus e menopausa anticipata.
  • Il cervello e neuroni: il fumo può indurre ad ictus.
  • Le ossa: Le persone che fumano, hanno una maggiore predisposizione all’osteoporosi, che provoca un forte indebolimento alle ossa.
  • Altri organi: come fegato, vescica e pancreas.

Quanto si risparmia economicamente smettendo di fumare?

Che il fumo sia un’abitudine costosa, non è certo una novità. In media, un fumatore, spende 5 euro al giorno in sigarette, cioè fuma 20 sigarette al giorno, quindi spende circa 150 euro al mese e 1826 euro all’anno. Se si smette di fumare si risparmiano 5753 euro in tre anni e 9588 nei prossimi 5 anni. Converrebbe smettere di fumare, no? Per poter anche risparmiare, oltre ad evitare una serie di malattie.

Metodi per eliminare il vizio del fumo

Non riesci a smettere? Hai provato vari metodi, come per esempio i cerotti, hai comprato la sigaretta elettronica, ma ti accorgi che torni sempre alle classiche sigarette? Risparmia! Attualmente il metodo migliore per smettere di fumare è lo spray No Smoke, che è un prodotto completamente italiano.

Questo prodotto ti aiuterà ad eliminare il vizio di fumo una volta per tutte! sconfiggendo la nicotina, che induce dipendenza. Tutto ciò grazie ad principi attivi presenti all’ interno dello spray. Sono principi attivi naturali che aiutano ad eliminare il cattivo alito la dipendenza da nicotina e anche il cattivo umore, causato dal tentativo di smettere di fumare.

Approfondimenti su No Smoke Spray

Vuoi disintossicarti da tutte le sostanze cancerogene presenti nel tabacco e eliminare completamente il vizio del fumo? No smoke aiuta in questo, perché è attualmente il metodo più efficace presente in commercio per smettere di fumare.  Solamente il 5% dei fumatori, riesce a smettere di fumare senza nessun metodo che aiuta nel processo di disintossicazione da tabacco. Usando questo prodotto, che offre un supporto professionale, hai più della metà di smettere di fumare, rispetto a non usare nessuno prodotto.

Un mese di trattamento no smoke, vi eliminerà completamente il desiderio di fumare, che viene drasticamente alleviato, già dal primo spruzzo.
Il costo è davvero basso, contando l’efficacia provata. Tutte le persone che hanno acquistato lo spray no smoke, hanno provato l’efficacia. Qui il sito ufficiale dell’azienda.

Principi attivi ed ingredienti di No Smoke

No smoke è un prodotto 100% italiano, formato da ingredienti naturali, che aiutano ad eliminare il vizio del fumo e la dipendenza da nicotina. Gli ingredienti sono: guaranà, che aiuta l’organismo a liberarsi dalle tossine ed è un tonico che aiuta l’organismo a liberarsi dalla dipendenza da nicotina; menta, che elimina il cattivo alito causato dalle sigarette e ne assicura un buon alito; lo zenzero, che aiuta il corpo a liberarsi dalla nicotina; e griffonia, che aiuta ad eliminare il cattivo umore, causato da chi cerca di smettere di fumare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *